Partita la Campagna promozionale del Carciofo di Paestum IGP

Grande successo dell’evento inaugurale della campagna di valorizzazione 2022 del Carciofo di Paestum IGP promossa dalla O.P. Terra Orti e finanziata dalla misura 3 Tipologia di intervento 3.2.1 del P.S.R. Campania 2014 – 2020.

L’evento, nel cuore dell’areale di produzione del Carciofo di Paestum IGP, è consistito in un focus istituzionale sul valore socio- economico di tale coltura per il settore ortofrutticolo regionale e nazionale, al quale hanno partecipato, tra i vari, Franco Picarone Consigliere della Regione Campania e presidente della Commissione Bilancio, Vito Busillo, Presidente Coldiretti Salerno, il Presidente del Consorzio del Carciofo di Paestum Alfonso Esposito e il Direttore Emilio Ferrara.

È stata folta e partecipata la presenza dei giornalisti, degli imprenditori locali, degli operatori del settore agroalimentare e del mondo istituzionale. Significative le diverse dichiarazioni sul valore della produzione del Carciofo di Paestum IGP. Le autorità presenti si sono confrontate sulle misure necessarie per incentivare ulteriormente la promozione di prodotti di pregio come il Carciofo di Paestum, facendo emergere le difficoltà di coltivazione e i costi ingenti a carico degli agricoltori, e la necessità di supportarli con misure e azioni specifiche.

La dichiarazione del Presidente di Italia Ortofrutta racchiude il valore della campagna e del coinvolgente dibattito che ha interessato tutti i presenti.

“Sicuramente il Carciofo di Paestum IGP ha la capacità senza pari di rappresentare e raccontare il territorio grazie alla sua unicità – ha affermato Gennaro Velardo può essere considerato senza tema di smentita l’ambasciatore delle terre antiche e delle tradizioni dell’antica Magna Grecia. È necessario, date le difficoltà e costi di produzione del Carciofo di Paestum, che si supporti la filiera di coltivazione creando attenzione tecnica e politico-istituzionale permanente volta a migliorare la qualità del prodotto e le tipologie di confezionamento, a formare personale specializzato, a promuovere e valorizzare il prodotto incrementandone l’esportazione. In un momento di grave crisi internazionale, investire sull’unicità è una strategia da perseguire con convinzione.

Racconto giornalistico:

Videoracconto:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.