L’Hotel Commercio di Battipaglia ospita la terza delle 10 degustazioni del Carciofo di Paestum IGP

Il terzo di dieci appuntamenti di degustazione, ed ultimo di marzo, si è svolto il 31 marzo 2022, al Ristorante le Radici presso l’Hotel Commercio di Battipaglia (Sa).
Gli eventi, rivolti a specialisti del settore, rientrano nella campagna di valorizzazione del Carciofo di Paestum IGP, promossa da Terra Orti e finanziata dalla misura 3 Tipologia di intervento 3.2.1 del P.S.R. Campania 2014 – 2020, hanno lo scopo di ampliare il raggio di consumo di un prodotto certificato, sinonimo di qualità e salubrità del territorio.

 

Il Carciofo di Paestum IGP, sempre più protagonista nella Piana del Sele, è stato accolto e lavorato in maniera eccelsa in una location di lusso situata a Battipaglia, il Ristorante Radici.
Ad aprire la degustazione, una tisana a base di foglie di carciofo, preparata dalla Dott.ssa in Erboristeria, Simona Otranto, che ha deliziato gli ospiti con il suo tipico retrogusto amaro ma adatto a favorire la digestione ed alla rigenerazione di cellule epatiche.
Il suo intervento, ricco di curiosità sull’uso fitoterapico del carciofo, ha appassionato i presenti che sono intervenuti con numerose domande.

Il pranzo è proseguito con un antipasto di polpo, carciofi e pomodori confit, seguito da “tubettoni” gragnanesi mantecati con carciofi e gamberi. Servito come secondo, invece, un delicato pescato del giorno accompagnato da flan di carciofi. A concludere, una mousse al cioccolato, cocco e lamponi ed amaro al Carciofo di Paestum IGP.

 

Durante il servizio, è intervenuto il Dott. Biologo Nutrizionista, Emanuele Alfano, che ha approfondito le conoscenze dei presenti inerenti alle capacità nutrizionali del carciofo, dispensando consigli e suggerimenti su quantità e proporzioni per ottenere il massimo delle sue qualità, in ricette facili e gustose.

 

Un appuntamento interessante, coinvolgente e ricco di nozioni”, ha commentato il Presidente del Consorzio di Tutela del Carciofo IGP, Alfonso Esposito. “Siamo soddisfatti di registrare una così vasta partecipazione, perché ci conferma come questi progetti servano per condividere le informazioni su un prodotto certificato UE, che merita di essere riconosciuto e valorizzato, soprattutto da esperti del settore presenti sul nostro territorio”, ha concluso il Presidente.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.