All’Hotel Palace di Battipaglia incontro tra istituzioni per parlare del Carciofo di Paestum IGP

La campagna di valorizzazione del Carciofo di Paestum IGP, promossa da Terra Orti e finanziata dalla misura 3 Tipologia di intervento 3.2.1 del P.S.R. Campania 2014 – 2020, arriva alla sua decima giornata di degustazione, che si è svolta presso l’Hotel Palace di Battipaglia (Sa).

L’elegante struttura ha offerto agli ospiti presenti un’entrée di benvenuto con Prosecco e spicchi di Carciofo di Paestum IGP lessato.
A proseguire, è stato servito in sala un antipasto con cannolo croccante farcito di ricotta di bufala alla menta e gambetto di Carciofo di Paestum IGP, briciole di guanciale su passata tiepida di foglie esterne di carciofo.

Come primo è stato presentato un risotto “Carnaroli” all’acqua di carciofo, cuore di Carciofo di Paestum IGP, mousse di Provolone del Monaco dop e riduzione di Aglianico.

Il secondo era composto da “Cappello del prete” di vitello brasato, vellutata di patate allo zafferano e foglie di Carciofo di Paestum IGP croccanti.

A concludere, accompagnato dall’Amaro di Carciofo di Paestum IGP, una frolla con Carciofo di Paestum IGP glassato, gelatina di agrumi e crema di yogurt alla liquirizia.

All’evento erano presenti numerose personalità istituzionali che hanno confermato come la campagna di valorizzazione attragga l’interesse e la partecipazione a vari livelli socio-politici locali e non solo.

Il primo ad intervenire, è stato il Presidente del Consorzio di Tutela del Carciofo di Paestum IGP, Alfonso Esposito, ringraziando i presenti ed aprendo una discussione sull’ “importanza della partecipazione delle istituzioni nel valorizzare i prodotti che rendono il nostro territorio unico”.

A seguire, il Consigliere della Regione Campania, Attilio Pierro (in foto), che ha colto l’opportunità per ricordare che “il Carciofo di Paestum IGP è presente sul nostro territorio già dal XVII secolo, radicando la sua presenza nella tradizione culinaria dell’areale. Questo deve ricordare ad ogni livello istituzionale l’importanza di investire su iniziative che possano ribadire la qualità dei prodotti di eccellenza che ci regala il nostro territorio”

L’Assessore comunale alle attività produttive, Egidio Mirra, ha promesso, nel suo intervento “la piena collaborazione del Comune di Battipaglia per sfruttare al meglio l’onda di successo del Carciofo di Paestum IGP dato dalla campagna di valorizzazione che, grazie a Terra Orti, sta confermando la sua leadership come elemento cardine della Dieta Mediterranea”.

 

All’evento era presente anche Emilio Ferrara, Direttore del Consorzio di Tutela e di Terra Orti che ha specificato: “l’importanza che riveste il Comune di Battipaglia nel Distretto Agroalimentare della Piana del Sele, mettendo al centro dell’interesse proprio il Carciofo di Paestum IGP”.

 

La Sindaca di Battipaglia, Cecilia Francese (in foto), ha infatti ribadito come “il Comune si prende l’impegno di attivare il prima possibile tutte le garanzie di sostegno a tutela dei nostri valori culinari e tradizionali”.

Nel corso del pranzo, in alternanza alla discussione istituzionale, sono intervenuti la dott.ssa in erboristeria, Simona Otranto ed il dott. Nutrizionista, Emanuele Alfano, per specificare quali caratteristiche rendono il Carciofo di Paestum IGP un alimento completo a 360°.

 

La giornata ha colto l’interesse di tutti i presenti che hanno potuto toccare con mano il lavoro pratico che il Consorzio, con il supporto degli enti locali fa quotidianamente per portare avanti il progetto di valorizzazione e per rendere i prodotti di eccellenza una vera e propria icona di richiamo di vantaggi per il territorio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.