Il Carciofo di Paestum IGP torna dal tour europeo e si ferma alla Masseria Eliseo per un nuovo appuntamento di degustazione

Dopo un tour europeo fatto di tappe importanti tra Oslo, Berlino e Zurigo il Carciofo di Paestum IGP torna in Italia e si presenta alla tavola della Masseria Eliseo, a Capaccio Paestum (Sa), per il 5° dei 10 appuntamenti previsti per la campagna di valorizzazione del Carciofo di Paestum IGP, promossa da Terra Orti e finanziata dalla misura 3 Tipologia di intervento 3.2.1 del P.S.R. Campania 2014 – 2020.

Immersi in un ambiente rustico e ricco di storia e tradizioni, il Carciofo ha fatto il suo trionfale ritorno in un menù variegato, presentato con un antipasto fatto di mozzarella di bufala, salumi, crostini con crema di carciofo e pancetta, carciofi gratinati e quiche ai carciofi. Proseguito con una cremosa lasagna ai carciofi come prime ed arrosto di vitello con carciofi in umido, per secondo.
Concluso con una tradizionale pastiera napoletana accompagnata dall’amaro al Carciofo di Paestum IGP.

Come per ogni incontro, sono intervenuti degli esperti che hanno avuto modo di spiegare e dare informazioni sulle qualità del carciofo. Nell’occasione erano presenti la Dott.ssa in Scienze Ambientali, Rosa Ferro e il Dott. Biologo Nutrizionista, Emanuele Alfano, che hanno dato delucidazioni sulle componenti ambientali e nutrizionali del carciofo.

 

All’incontro è intervenuto anche il Direttore del Consorzio di Tutela, Emilio Ferrara, che ha ribadito quanto sia stato gratificante ricevere tanto entusiasmo nel tour europeo del Carciofo di Paestum IGP.

Il Direttore del Consorzio di Tutela, Emilio Ferrara

Ad accordarsi a lui anche il Consigliere Regionale e Presidente della commissione aree interne della Regione, Michele Cammarano e Claudia Pecoraro, Vice Presidente del Consiglio Comunale di Salerno, sottolineando quanto il legame al territorio renda i prodotti certificati connessi direttamente alla rinomata dieta mediterranea che ci rende famosi in tutto il mondo.

 

Questa è la zona dove la Dieta Mediterranea, conosciuta ed apprezzata in tutto il globo, e noi dobbiamo essere i primi a dover usare, valorizzare e far conoscere a tutti i prodotti che noi stessi produciamo e che sono i protagonisti di quello stile di vita che tutti ci invidiano” ha asserito il Consigliere, Michele Cammarano.

Il Consigliere Regionale e Presidente della commissione aree interne della Regione, Michele Cammarano

 

“Credere nella qualità dei prodotti delle nostre terre utilizzandoli con frequenza, è fondamentale per puntare ad una produzione sempre maggiore che significa maggiore sviluppo economico. L’export è l’obiettivo principale perché chiunque prova ad emulare le nostre abitudini alimentari e noi proviamo sempre a valorizzarlo partendo da quello che le nostre terre ci donano” ha commentato la Dottoressa Claudia Pecoraro (in foto).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.